I benefici della carne rossa

La carne rossa ha avuto da sempre un ruolo fondamentale nella nostra alimentazione: presente da almeno 2.6 milioni di anni, ha svolto una funzione chiave nella nostra evoluzione, permettendo al nostro cervello di svilupparsi e di farci diventare quello che siamo oggi. Ma vediamo quali sono i benefici nutrizionali e salutistici di questo alimento ormai di chiara superiorità nutritiva.

La carne rossa è una componente insostituibile in una dieta sana e varia, fornendo una ricchezza di nutrienti essenziali più biodisponibili rispetto ad altre fonti alimentari, come proteine ​​ad alto valore biologico, acidi grassi benefici e una varietà di micronutrienti indispensabili per una salute ottimale.

Infatti, oltre ad essere un’alta e impareggiabile fonte di proteine di alta qualità (mediamente 20-24 g di proteine ​​per 100 g), con tutti gli aminoacidi essenziali, la carne rossa contribuisce in modo sostanziale all’assunzione complessiva di grassi, fornendo circa il 18% di acidi grassi polinsaturi omega 6 ed il 17% di omega 3, oltre che i più benefici e indispensabili per la salute EPA e DHA a lunga catena, di cui pesce e carne sono fonti quasi esclusive. In particolare oggi il lavoro è incentrato proprio sul miglioramento del profilo degli acidi grassi essenziali delle carni attraverso un’alimentazione mirata degli animali.

Quando si parla di micronutrienti poi la carne rossa è davvero imbattibile per densità nutritiva e biodisponibilità. Ferro eme, zinco, selenio, magnesio, rame, vitamine del gruppo B e vitamina D: nessun altro alimento li contiene tutti insieme contemporaneamente, in quantitativi così alti e ad un tale livello di capacità di assorbimento e utilizzo da parte del nostro organismo.

Studi hanno dimostrato che il ferro eme nella carne rossa aumenta anche l’assorbimento del ferro non-eme da alimenti come cereali, verdure e legumi consumati nello stesso pasto e che la carne da sola contribuisce ben al 21% dell’apporto di ferro negli adulti. Come per il ferro, anche per la vitamina D i componenti delle proteine ​​della carne aumentano l’utilizzo della vitamina D nell’uomo, in particolare quando l’esposizione al sole è limitata, contribuendo al 35% dell’apporto di vitamina D negli adolescenti e al 30% negli adulti.

Queste percentuali sono considerevoli, soprattutto perché si tratta di micronutrienti critici, che destano più preoccupazione riguardo al soddisfacimento dei fabbisogni, specialmente nei bambini ed in particolar modo al momento dello svezzamento: in genere infatti si tende a svezzare con alimenti come riso, frutta e verdura, introducendo la carne più tardi, non prima degli 8-9 mesi e questo può avere un impatto negativo sull’assunzione di minerali essenziali per la crescita. Per questo motivo la carne rossa dovrebbe essere introdotta nell’alimentazione dei più piccoli il più presto possibile.

Anche negli anziani includere la carne rossa nella dieta è importante per aiutare a ritardare la sarcopenia, cioè la perdita graduale di massa muscolare, che è causa di disabilità: gli aminoacidi a catena ramificata (leucina, isoleucina e valina) essenziali per la sintesi proteica, sono molto più alti nelle proteine ​​animali rispetto alle proteine ​​vegetali, con i massimi livelli riscontrati proprio nella carne rossa, per cui è stato dimostrato anche che le proteine ​​della carne sono per questo più efficaci nel prevenire la sarcopenia rispetto a quelle della soia.

La carne rossa può essere una componente utile anche nelle diete dimagranti, in quanto la sua inclusione in una dieta sana e varia può aiutare a perdere peso grazie al suo effetto saziante e al suo alto contenuto proteico.

Per questi effetti positivi su nutrizione e salute, stando al di sotto dei 500 grammi alla settimana raccomandati per usufruire dei suoi benefici, la carne rossa non deve mai mancare in una dieta davvero completa ed equilibrata, specialmente per le categorie dove i fabbisogni nutrizionali aumentano, come i bambini, gli adolescenti, le donne in età fertile e gli anziani, per cui la carne rossa può dare un contributo risolutivo nel soddisfare esaurientemente le esigenze nutrizionali in ogni fase della vita.

Articolo ripreso da: https://www.carnisostenibili.it/il-ruolo-e-i-benefici-della-carne-rossa-nella-dieta/

I commenti per questo post sono chiusi.